Recensione: The Little Mermaid Statue “Fairytale Fantasies Collection” di Sideshow Collectibles

A partire dai primi giorni di Settembre del 2018, l’azienda americana Sideshow Collectibles inizia la distribuzione della splendida The Little Mermaid Statue, produzione appartenente alla collana J. Scott Campbell’s Fairytale Fantasies Collection.

1. CONFEZIONE

Ispirata al celebre personaggio meglio noto in Italia come La Sirenetta, progatonista della celebre fiaba di Hans Christian Andersen che ha ispirato il film d’animazione Walt Disney, la statua è il frutto della collaborazione dell’azienda col noto illustratore J. Scott Campbell, che si cimenta nella rivisitazione di questo e altri noti personaggi del mondo delle favole.
Il prodotto arriva confezionato all’interno di un ampio box cartonato, ben protetto da un doppio blister in polistirolo che ospita le parti necessarie all’assemblaggio e la targa espositiva esclusiva, disponibile solo dallo store online di Sideshow unitamente a questa versione della statua, di diversa colorazione rispetto all’uscita per il commercio in negozio.

2. PANORAMICA

Eseguite le operazioni di assemblaggio, The Little Mermaid è pronta per essere esposta e ammirata da ogni angolazione, risultando subito solida e fedele a quanto mostrato in fase di preordine sul sito ufficiale dell’azienda.

3. SCULTURA

Opera di Jack Mathews, la scultura ricalca egregiamente gli studi dell’illustratore nella sua rivisitazione del personaggio.
La fisionomia della bella sirena emula il tratto puntuale e leggermente squadrato dell’illustratore, rispettando vuoti e pieni in modo da conferire al volto un aspetto assai fedele al concept grafico originale.
La chioma, compatta e che si estende sulle spalle del personaggio, è lavorata con particolare attenzione, e spicca la naturalezza con cui le lunghe ciocche si dividono per poi tornare a unirsi col resto dei capelli sulla parte terminale; qui si noti la scelta dell’azienda nel realizzare la singola ciocca che scende sul lato destro del volto, prodotta in PVC per scongiurarne la fragilità del materiale predominante, ovvero Polystone.
Il corpo della sirena è modellato con grande attenzione alle proporzioni fisiche, e la posa interpretata con le mani poggiate su di uno scoglio che spunta dall’acqua, mette bene in risalto lo studio delle spalle, dell’addome e della schiena leggermente inarcata.
Di particolare bellezza anche la lavorazione del seno, che dona innegabilmente sex-appeal al personaggio, coperto in parte da gioielli e conchiglie, capace di donare all’istantanea tridimensionale una piacevole componente sensuale senza scadere in scelte di cattivo gusto.
Conclude il tutto la lavorazione della coda e della pinna caudale, quest’ultima scolpita con grande attenzione e atta a donare alla posa un gusto molto naturale e spontaneo.

4. DECORAZIONE (parte 1 di 2)

Il processo di decorazione è indubbiamente la punta di diamante del prodotto, che lascia molto soddisfatto anche chi non è particolarmente avvezzo al modus operandi delle ditte occidentali in fatto di statue e figures in genere.
Spicca su tutti la lavorazione del volto, con attenta riproduzione dei bellissimi occhi del personaggio, sovrastati da due belle sopracciglia che lasciano ben evidenti il tratto della decorazione e il verde acqua dell’ombretto che incornicia il tutto. Di particolare bellezza l’effetto lentiggini della pelle, così come le labbra, con finitura semilucida.
La chioma è verniciata con una buona dose di sfumature e tinte con leggere differenze d’intensità, al fine di donare volume e corpo alla sezione. Passando al corpo, spicca l’effetto lentiggini anche sulle spalle e sopra il seno, dove i gioielli dal sapore marino contrastano a dovere con la candida colorazione della pelle, mentre pennellate di colore rimarcano le linee in modo da non far apparire il tutto come un blocco unico.
Molto belle le conchiglie e il bracciale sull’arto sinistro, che non si vergogna di mostrare la componente artigianale della verniciatura, elemento che dona ancor più valore al prodotto.

5. DECORAZIONE (parte 2 di 2)

Si passa quindi alle mani, con tanto di anelli, bracciali e unghie arricchite da un gradevole smalto di colore rosa, il tutto capace di contrastare ber bene la tinta scura dello scoglio su cui poggiano.
Molto convincente la tinta della coda da sirena, con la texture decorata a mano con grande abilità e quel pizzico d’imprecisione che rende molto artigianale l’effetto finale, fino a completare il tutto con la bella pinna caudale, decorata in modo da non coprire completamente il materiale semitrasparente di cui è prodotta.
Molto bello anche l’effetto dell’acqua sulla base, semplice ma convincente grazie a un’attenta scelta della tinta con finitura lucida.

6. ASSEMBLAGGIO

L’assemblaggio della statua è concettualmente semplice, grazie ai magneti posti nei polsi e alle due basi della coda.
L’inserimento del personaggio risulta essere leggermente difficoltoso, almeno per la copia in nostro possesso, poichè è difficile far combaciare i polsi con le relative controparti alla base delle mani e, contestualmente, far arrivare fino a fine corsa la prima parte della coda, quella fissata al corpo del personaggio.
Bisognerà esercitare una discreta forza, senza però rischiare di spaccare nulla, poiché il materiale è molto rigido (ma sicuramente più resistente).
Si posiziona quindi la parte finale della coda, che grazie all’intarsio modellato appositamente nell’alloggiamento si colloca con semplicità.

7. TARGA EXCLUSIVE

Come scritto all’inizio della presente analisi, questa edizione di The Little Mermaid Statue era prenotabile solo dallo store online di Sideshow, e oltre a differire nella colorazione rispetto alla variante destinata ai negozi, arriva con una targa in metallo con stampati alcuni estratti dei concept di studio di J. Scott Campbell (riportati di seguito insieme al grazioso accessorio).
Tale extra dona un valore aggiunto alla pubblicazione, affiancando la statua nell’esposizione.

8. CONCLUSIONI e VALUTAZIONE

Tirando le somme si può affermare che questa The Little Mermaid Statue per la collana J. Scott Campbell’s Fairytale Fantasies Collection di Sideshow Collectibles è un prodotto notevole, lavorato con cura e fedele a quanto mostrato in fase di preordine.
La lavorazione dei prodotti dell’azienda è completamente differente da quanto siamo soliti vedere e ammirare con le pubblicazioni giapponesi, ma ciò non può che aumentare il nostro apprezzamento nei confronti di un modus operandi così artistico e artigianale, dove il segno del pennello, la sbavatura e l’imperfezione (se così definibile) diventano elementi apprezzabili e che rimarcano la componente umana dietro la lavorazione di questi pezzi da collezione.
Limitata a 2000 esemplari (di cui la presente è marchiata 1986), nei suoi 24 cm di altezza e 2,7 kg di peso, questa sirenetta convince e ammalia fin dal primo sguardo, rendendo più che soddisfatto chiunque se la vedrà recapitare a casa.

Nome: The Little Mermaid
Serie: J. Scott Campbell’s Fairytale Fantasies Collection
Produzione: Sideshow Collectibles (Stati Uniti d’America)
Scala: no scale – 24 cm
Anno di pubblicazione: 2018 (Settembre)
Tiratura: Limited/Exclusive (Sideshow Online Store)
Prezzo di listino: 300,00 USD

Pro:
– fedeltà col prototipo ufficiale e col character-design di J. Scott Campbell;
– scultura puntuale e ricca di dettagli;
– verniciatura molto curata e dalla grande componente artigianale;
– posa sensuale e fattezze fisiche ben riprodotte.

Contro:
– assemblaggio dei polsi difficoltoso.

Voto Finale: 9½/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: