Recensione: Lala Satalin Deviluke da “To LOVEru Darkness” di Max Factory

Il 2018 potrebbe essere considerato l’anno di Lala Satalin Deviluke, l’amata protagonista del titolo “To LOVEru Darkness”. Il 14 Novembre, infatti, arriva sugli scaffali degli store nipponici l’attesissima proposta di Max Factory, pronta ad affiancare le altre fanciulle già edite dall’azienda per la sua superlativa collezione in lingerie.

1. CONFEZIONE

Confezionata in un box cartonato pesante con dimensioni pari a 35 x 21 x 18 cm, la statica arriva protetta all’interno del doppio blister che ospita rispettivamente personaggio e velo per la variante espositiva.
La scatola presenta le scelte grafiche ricorrenti di questa collezione, iniziata nel Gennaio del 2014 con la prima uscita del set: Momo Belia Deviluke.

2. PANORAMICA

Liberata dalle plastiche di protezione ed eseguite le operazioni di assemblaggio, si ottiene la prima versione esponibile di Lala Satalin Deviluke.

3. SCULTURA

Finemente scolpita da Nakayaman, autore della maggior parte dei personaggi appartenenti a questo set, la figure è realizzata in scala 1/6, e sviluppa circa 26,5 cm di altezza.
Ciò che colpisce fin da subito è l’egregia lavorazione della chioma, lavorata ciocca per ciocca e in grado di avvolgere la schiena di Lala con un movimento piuttosto intricato.
Incorniciato dai capelli, il bel viso sfoggia una lavorazione più che convincente delle proporzioni, con tanto di lieve intarsio in corrispondenza della bocca.
Passando al corpo, la punta di diamante è indubbiamente il corpetto della sensuale lingerie indossata dalla fanciulla, modellato con grande attenzione per riprodurre nastri, pizzi e merletti che contraddistinguono l’indumento. Molto convincente e assai piacevole la modellazione delle fattezze fisiche, che grazie alla testa smontabile è possibile ammirare a 360°, mettendo così in luce la raffinata scultura della schiena e del bacino, altrimenti coperti in gran parte dai lunghi capelli.
Puntuale e dettagliata la lavorazione degli slip, così dei reggicalze con tanto di clip a forma di cuore, che precedono le lunghe gambe, snelle e capaci di donare ulteriore slancio alla protagonista della serie.

4. DECORAZIONE

La decorazione, prodotta da Hajime Akimoto, serve a dovere il modello di base, esaltandone tutti i dettagli, fino al più piccolo, rendendo così giustizia al lavoro di Nakayaman.
La chioma gode di una colorazione rosa con molte sfumature, specialmente in prossimità delle punte, il tutto arricchito da una finitura perlacea che ne aumenta l’effetto donando profondità al tutto. Si passa poi al viso, con i begli occhi verdi e una delicata presenza lucida sulle labbra, che arricchisce e dona maggior risalto all’espressione delicata che Lala sfoggia in volto.
Il corpo gode della finitura vellutata nota anche come Smooth Skin, ormai divenuto uno standard per le ditte di alto livello, e contrasta lievemente la tonalità candida della lingerie, rifinita con un effetto perlato molto luminoso e capace di sottolineare la scultura di tutti i dettagli.
Nella decorazione non si riscontrano difetti, sebbene siano presenti molte impurità e polveri di lavorazione, che però si rimuovono con grande semplicità utilizzando un pennello a setole morbide o dell’aria compressa (questo grazie anche alla finitura perlacea che ne impedisce l’attrito e la difficile rimozione).

5. ASSEMBLAGGIO

Il fissaggio sulla base, esagonale e col nome del personaggio stampato come per le precedenti uscite, avviene ad opera di un perno metallico a sezione quadrata, che garantisce stabilità alla realizazzione.
Si può a questo punto procedere con lo smontaggio della frangia, che avviene con un movimento verticale, per poter montare la seconda versione con coroncina e fessura per inserire il velo.

6. VARIANTE CON VELO

La seconda variante acquista maggiore importanza grazie all’accessorio, realizzato in materiale semitrasparente, ponendosi così al centro della collezione insieme alle sorelle e alla bella Haruna Sairenji.

7. COLLEZIONE ALLO STATO ATTUALE

Attualmente la collezione vanta sei personaggi, ovvero Momo Belia Deviluke (Gennaio 2014), Mea Kurosaki (Agosto 2014), Haruna Sairenji (Novembre 2015), Nana Astar Deviluke (Settembre 2017), Mikan Yuuki (Dicembre 2017) e Lala Satalin Deviluke (Novembre 2018).
Nonostante la pausa di quasi due anni, l’azienda fortunatamente non ha abbandonato il progetto, tant’è che al recente WonHobby GALLERY 2018 (23-24 Novembre 2018) è stato mostrato il prototipo di Yui Kotegawa decorato e pronto per essere messo in preordine.
Questo fa ben sperare in una conclusione non troppo rapida ma comunque certa del set, per il quale manca ancora un prototipo di Konjiki no Yami (Golden Darkness) e forse anche un altro personaggio.

8. CONCLUSIONI e VALUTAZIONE

In conclusione si può affermare che Lala Satalin Deviluke da “To LOVEru Darkness” di Max Factory è una realizzazione fresca e luminosa, capace di ammaliare con la sua espressione delicata in volto e un pizzico di sensualità grazie all’abbigliamento sensuale, caratteristica del set.
La scultura di Nakayaman si conferma ancora una volta di livello superiore, e la lavorazione dell’azienda partner di Good Smile Company garantisce il miglior risultato possibile nella produzione in serie.
Anche se molto a rilento, la collezione si avvia finalmente verso la conclusione, per la gioia dei fan del titolo di Kentaro Yabuki ma non solo, poiché davanti a cotanta bellezza chiunque può cadere in tentazione, sicuro di trovarsi tra le mani un prodotto di pregevole fattura e grande fascino estetico, il tutto per una fascia di prezzo relativamente bassa rispetto agli standard attuali.

Nome: Lala Satalin Deviluke 
Serie: To LOVEru Darkness
Produzione: Max Factory (Giappone)
Scala: 1/6 – 26,5 cm
Anno di pubblicazione: 2018 (Novembre)
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 13800 Yen

Pro:
– magnifica scultura di Nakayaman, ricca di dettagli;
– decorazione di livello superiore, con grande attenzione a ogni particolare del modello di base;
– design di Darkness rispettato in pieno;
– fedeltà totale col prototipo ufficiale.

Contro:
– non riscontrati.

Voto Finale: 10/10

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: