Recensione: Racing Miku 2016 Thai Ver. di FREEing

Distribuita da Good Smile Company a partire dal 25 Ottobre 2018, la testimonial del team GOOD SMILE Racing torna sulle nostre pagine grazie a questa graziosa edizione targata FREEing: Racing Miku 2016 Thai Ver.!

1. CONFEZIONE

Confezionata in un box con dimensioni pari a 27 x 20 x 13 cm, la figure arriva ben protetta nel blister che ospita personaggio e semplice basetta espositiva, il tutto avvolto nelle plastiche di protezione.

2. PANORAMICA

Estratta dalla confezione, la figure è pronta per essere esposta e ammirata da ogni angolazione, sfoggiando fin da subito l’attenta lavorazione dell’azienda e il pieno rispetto del design di Shigeto Koyama, nonché la fedeltà con l’illustrazione originale di Mai Yoneyama.

3. SCULTURA

Scolpita con cura da Yokoyama in scala 1/8, la figure sviluppa circa 23 cm di altezza. Spicca la componente dinamica del personaggio, che esprime al meglio l’energia della celebre testimonial del team GOOD SMILE Racing nella sua versione 2016. La chioma, raccolta nelle due tipiche codine, è ben lavorata e modellata ciocca per ciocca, incorniciando il viso della fanciulla, che sfoggia una espressione sorridente rimarcata dal lieve intarsio della bocca.
Punto di forza è indubbiamente il corpo, che mostra una lavorazione più che attenta dell’anatomia, con particolare attenzione all’addome e agli arti, in particolar modo le braccia, aperte in modo da donare al personaggio un equilibrio misto a un effetto dinamico molto convincente.
Le gambe, lunghe e snelle, terminano in due graziosi sandali lavorati con cura, soprattutto i due fiocchi che chiudono le classiche calzature estive.

4. DECORAZIONE

La decorazione di questa Racing Miku 2016: Thai Ver. è indubbiamente la punta di diamante della produzione. FREEing riserva al personaggio un ottimo trattamento, che offre un buon range di sfumature e una pittura precisa quanto basta a soddisfare anche il collezionista più esigente.
La chioma rimarca le tonalità tipiche del personaggio accostate al rosso distintivo di questa versione, mentre la pelle sfoggia una tinta più scura, che ben contrasta le scelte del costume e le scritte su braccia e gambe, ottenute emulando un effetto abbronzatura.
Abbastanza precisi tutti i bordi, e sorprende piacevolmente anche la presenza di aree con finitura lucida che contrasta il satinato di chioma e pelle.

5. ASSEMBLAGGIO

L’assemblaggio della figure è praticamente nullo, poiché la figure arriva già montata e necessita solo del fissaggio sulla base espositiva, bianca e semplice ma che svolge egregiamente il suo compito.

6. CONCLUSIONI e VALUTAZIONE

In conclusione Racing Miku 2016: Thai Ver. di FREEing è un prodotto soddisfacente, che porta a un gradino più alto le produzioni dell’azienda per le figures in scala contenuta, settore in cui non sempre è stata all’altezza delle aspettative.
Molto buona la scultura, come in gran parte dei casi per le produzioni della ditta, ma soprattutto la decorazione, che si stacca dall’effetto PRIZE più curata avvicinandosi maggiormente alla qualità di un prodotto di livello superiore, come del resto il prezzo dovrebbe garantire.
Una Racing Miku imperdibile per i fan del personaggio e soprattutto per la scelta estiva e dalla carnagione più scura, che unita a una posa molto dinamica riesce a ottenere una promozione più che meritata.

Nome: Racing Miku 2016 Thai Ver.
Serie: Hatsune Miku GT Project
Produzione: FREEing (Giappone)
Scala: 1/8 – 23 cm
Anno di pubblicazione: 2018 (Ottobre)
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 12800 Yen

Pro:
– scultura della chioma e del volto molto naturali e convincenti;
– decorazione superiore alla media per l’azienda, con una particolare attenzione alla pelle e alle sfumature;
– prodotto finale molto fedele al prototipo ufficiale.

Contro:
– qualità globale ancora migliorabile.

Voto Finale: 8½/10

 

2 risposte a "Recensione: Racing Miku 2016 Thai Ver. di FREEing"

Add yours

  1. Che magnifico modo di chiudere l’anno: una nuova recensione di una Miku deliziosamente energica
    Carinissima nella sua abbronzatura (ormai lo sappiamo d’inverno si recensiscono le figure legate all’estate) e buona la posa dinamica (adoro i sandali <3)

    Bellissimi i codini ma anche gli occhi, più grandi e scuri del solito, le conferiscono uno sguardo più profondo da cerbiatta, ma pieno di energia

    Una Miku contagiosa nella sua verve che umilmente prendo in prestito per augurare buon anno a chi cura (con cura e dedizione) questo spazio speciale e a coloro che leggeranno queste righe
    Buon Anno Mastra!
    Simona

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille carissima (e buon 2019 anche a te!!!) 😀

      Questa Miku è davvero carina, e proprio come dici tu, le figures estive arrivano sempre nei mesi invernali (e viceversa ahahaha).
      L’abbronzatura della pelle contrasta così bene col colore tipico dei suoi capelli… proprio carina ^_^
      Grazie come sempre, è un piacere immenso ricevere i tuoi commenti :3

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: